Pandemia e consumi

Data di pubblicazione: 26/11/2021

Tag: ElettrodomesticiSostenibilita'ConsumiPandemia

Pandemia e consumi

Era il 21 Febbraio 2020, quando alla guida della mia auto, in un pomeriggio soleggiato, direzione aeroporto, nel bel mezzo di uno dei miei tanti monologhi che solo la mia Renault  Captur conosce bene, passano alla radio la notizia del primo caso di COVID 19 su un uomo Italiano a Codogno, in provincia di Lodi.

Avevo letto qualcosa su cio' che stava accadendo in Cina ma non ricordo di aver avuto particolare paura in quel momento, nè la percepivo attorno a me.

Questo è stato il mio ultimo ricordo spensierato da quando è iniziata questa pandemia che ha completamente stravolto il mondo e le nostre vite.

Son sicura, che per tutti, voi è andata più o  meno allo stesso modo.

"Poi, quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato."

Questa citazione tratta da romanzo Kafka sulla spiaggia, di Haruki Murakami riassume perfettamente tutto quello che il mondo intero ha vissuto in questi due anni . La pandemia ci ha cambiati, ha creato un prima e un dopo, si è impossessata del nostro tempo e dei nostri pensieri. Tali cambiamenti hanno interessato la nostra vita privata, lavorativa e sociale, le nostre esigenze e di conseguenza anche i nostri consumi essendo questi ultimi direttamente influenzati dai nostri bisogni.

Stiamo assistendo ad una trasformazione epocale trascinata da una consapevolezza che non ha precedenti.

Un brand globale di Elettrodomestici Arçelic  Beko, ha pubblicato di recente uno studio analizzando "chi siamo stati in Pandemia" e come saremo in futuro, delineando le tendenze e le innovazioni che potremo aspettarci di vedere nei prossimi 10 anni. Queste ci aiuteranno ad affrontare quello che ad oggi rappresenta, ed ha rappresentato, uno dei più grandi problemi mondiali : la pandemia.

Da tale studio è emerso che in pandemia siamo stati "smart working", abbiamo quindi lavorato e studiato a casa, a distanza. Questa è stata la piu' grande e sorprendente rivoluzione sociale ed economica che il Covid 19 ha causato. Uso l'aggettivo sorprendente perchè in pochissime settimane le aziende mondiali hanno fatto ciò, che fino a poco tempo prima, consideravano impossibile:  rendere il lavoro flessibile, svincolato dal luogo e svincolato dagli orari.

In pandemia, siamo stati "ospitali". Le nostre case sono divenute, quando e laddove fosse possibile, luoghi di incontro, di cene, di pranzi, aperitivi. Il mercato globale dei servizi di consegna di cibo online ha segnato un incremento esponenziale in questi ultimi due anni e le previsioni mostrano una crescita costante anche nei prossimi anni.

E non meno importante, siamo stati "orientati al benessere domestico".I nostri spazi domestici sono divenuti luoghi dove fare corsi di Yoga, fitness, allenamenti vari e qualsiasi cosa di riconducibile al benessere psico fisico.

La pandemia ha trasformato le nostre priorità e i nostri bisogni ed è per questo che oggi assistiamo ad un consumatore molto piu' attento alla qualita' dei prodotti acquistati , ai valori aziendali dei brand mondiali, molto piu' attento al tema  della sostenibilita' ambientale,  ma anche alla qualità del cibo stesso e dei metodi di cottura più salutari. Crescente e' anche la sensibilita'  nei confronti della sanificazione di ambienti e degli elettrodomestici e nei confronti dei rifiuti prodotti, della plastica in particolare.

Sta emergendo una fascia dei consumatori che potremmo definire: "orientati alla casa".

Secondo questo studio, entro il 2030 i cambiamenti verteranno su dove vivremo, come vivremo e su come saranno le abitazioni in cui vivremo. Si assisterà ad una deurbanizzazione della città a vantaggio delle zone limitrofe; questo perchè la pandemia ha scaturito il bisogno di avere maggiore spazio a disposizione e il bisogno di vivere in luoghi con meno traffico e smog. Osserveremo una maggiore richiesta di flessibilità degli spazi all'interno della propria casa volta rendere tali luoghi adatti al lavoro, al relax, alla vita famigliare e sociale. Particolare attenzione sarà indirizzata verso la zona cucina e living con l'esigenza di acquistare elettrodomestici che possano soddisfare esigenze ancor piu' specifiche. Si prevede un crescente desiderio di prodotti che siano funzionali, sostenibili ed essenziali.

"Sembra quasi che il mondo senta l'esigenza di prepararsi in anticipo ad una nuova possibile pandemia mondiale."



Come riparare gli elettrodomestici

Data di pubblicazione: 04/11/2021

Se c'è una cosa che i nostri nonni  sapevano fare benissimo era riparare. ...

Come ridurre i consumi degli elettrodomestici

Data di pubblicazione: 28/10/2021

Il tema della sostenibilita' ambientale,  finalmente, sta interessando sempre di piu'  il nostro quotidiano motivandoci  a compiere scelte di acquisto piu' finalizzate con un occhio notevolmente  piu' attento al nostro benessere psicofisico, ma anche ambientale. Diverse sono...

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.